LINGUAGGI

LINGUAGGI

Tanti sono gli stili, le tecniche, le attrezzature disponibili attraverso i quali raccontare con servizi fotografici o movie (… nel senso più generale) la vostra identità, i vostri eventi, i vostri prodotti. Spesso diversi stili e linguaggi differenti possono anche convivere ben miscelati in uno stesso progetto: tutto dipende da come la visione registica interpreta la materia da trattare rispetto alle esigenze comunicative della committenza e soprattutto dal tipo di reazione che il nostro elaborato volete che susciti in voi e nelle vostre platee.

Vale elencare quindi i principali modi di allestimento e realizzazione sia di un photo shooting che di un movie condividendo un breve excursus nel linguaggio visivo che vi aiuti a leggere i nostri lavori e discutere consapevolmente il prossimo che affronteremo insieme!

Personaggi, diversi ambienti, una trama: tutto può diventare una storia da raccontare, capace di emozionare e coinvolgere l’utenza. Dal wedding movie al corporate movie, perfino un set fotografico… tutto può diventare un racconto in cui si muovono personaggi che conducono alla famigerata “morale della favola”.

Molto utilizzato nell’e-learning, questo linguaggio studia, scompone e organizza i focus tematici di un argomento organizzandolo in stazioni didattiche: le immagini compongono un percorso di apprendimento semplice e diretto.

Queste due forme molto sintetiche di racconto divergono solo nella durata – il teaser è di norma un movie molto breve: entrambi consentono in pochi secondi o con qualche minuto di girato e montato di evocare, incuriosire, promettere, preparare l’utenza ad un avvenimento, all’uscita di un prodotto. Ammiccare e mai svelare, dipingendo un profumo che a mezz’aria incanta, seduce e convince.

Istantanea dopo istantanea le immagini riferiscono la consistenza dei fatti nel loro divenire: tutto avviene attraverso l’occhio di chi è presente all’avvenimento. Con taglio giornalistico gli eventi sono raccontati con propsettive e angolazioni diverse, ritraendo con foto o in un video gesti, azioni e ambienti nella loro vivida (e ben studiata…) autenticità.

Linguaggi onirici, montaggi audaci, l’uso di cromatismi particolari, viste e prospettive estreme: questo stile che investe foto e video punta a toccare la pancia e l’immaginario dell’utenza, stimolando attraverso la vista ogni altro senso. Un’immersione totale nel contenuto, negli oggetti, nei fatti attraverso escabotage retorici visivi, tecnici e tecnologici.

Un approccio educativo che rielabora e propone contenuti e temi sociali, culturali, politici, scolastici: dalla produzione fotografica allo sviluppo di video questo stile impegna una concentrazione interpretativa particolare capace di strutturare simboli e percorsi di fruizione particolarmente chiari e adatti all’apprendimento, alla sensibilizzazione.

Foto e video a servizio di un processo di montaggio o esplicativo di funzioni, servizi: semplicità, sintesi, chiarezza espositiva per istruire l’utenza sull’uso corretto ed evoluto di qualcosa o sull’interazione con i nostri prodotti. Un servizio a supporto dei vostri servizi.

Un format video realizzato con grafica in movimento: infografica e animazione, una tecnica perfetta per spiegare numeri o toccare l’immaginazione dell’utente, spiegando e coinvolgendo, realizzando scenari in cui la fantasia colpisce, chiarisce, rapisce.